Cerca
Filters
Close

Antonella racconta la specchiatura!

Salve, sono di nuovo Antonella!

Oggi vi parlerò della specchiatura, il primo controllo che si effettua dopo la tessitura dei singoli teli di maglie (collo, parte anteriore, dorso e maniche) prodotti dai telai e successivamente assemblati e confezionati per dar vita ai capi finiti. Appena ricevuti i teli, si inizia posizionandoli singolarmente su una specie di lavagna luminosa (specchiatrice) ed allargati e stesi con una spatola trasparente a forma di ferro da stiro. Durante questa fase si esaminano minuziosamente controluce le scollature ed i bordi.

La parte del capo stesa sulla specchiatrice

La parte del capo steso sulla specchiatrice

La specchiatura è una fase importantissima: i difetti possono essere molteplici, di vario genere e grandezza, tanto piccoli da poter sfuggire ad un occhio non allenato. Ci possono essere smagliature, difetti di lavorazione, barrature di filo, fino al più comune “buco” ovvero la rottura di uno o più fili. In questi casi l’operatore deve decidere se scartare il telo, che verrà riprodotto, o passarlo alla fase successiva del rammendo. Inoltre, è importante controllare che il numero, il colore e la taglia dei teli siano conformi alle richieste riportate nella bolla di arrivo.

La fase della specchiatura

La fase della specchiatura

Tutto questo avviene mantenendo una certa velocità! Vi siete spaventati? E non sono entrata negli aspetti più tecnici: per esempio, in caso di difetto è importante conoscere le differenti proprietà dei filati perché permettono di capire immediatamente se riparare il telo oppure no. Insomma, lo so che sembra un lavoro semplice e noioso, ma assolutamente non è così. Per realizzare un controllo davvero ineccepibile bisogna avere esperienza e competenza tecnica, e ricordare che, se è vero che in seguito ci saranno altre fasi, un buon lavoro svolto all’inizio porterà ad un risultato finale migliore. Ovviamente, velocità e manualità si acquisiscono con il tempo e la pratica. Io sono arrivata alla specchiatura dopo un paio di anni nel reparto rammendo. Essendo quest’ultimo difficile, pensavo che in confronto la specchiatura sarebbe stata una passeggiata! E invece vi assicuro che non lo è, anche questo è un lavoro che richiede precisione ed attenzione. Non si finisce mai di imparare e migliorarsi per raggiungere gli altissimi standard qualitativi che sono il fiore all’occhiello della nostra azienda.

Lascia un commento
top