Cerca
Filters

IED Roma e Maglificio Gran Sasso

Nel 2022 il maglificio Gran Sasso compie 70 anni. Lo storico brand di maglieria e abbigliamento, consolidata icona del Made in Italy e dell’alto artigianato a livello nazionale e internazionale, si affida all'Istituto Europeo di Design di Roma per celebrare l’anniversario. La partnership fra IED Roma e Maglificio Gran Sasso porterà alla nascita di quattro speciali collezioni di maglieria, due uomo e due donna, firmate da quattro diplomandi di Fashion Design, che le stanno sviluppando come progetti di tesi.

E’ stato coniato il titolo “A FUTURE TOGETHER” per questa collaborazione che non solo caratterizza il brand, rendendolo estremamente innovativo, ma fornisce un feedback che crea valore aggiunto: un circolo virtuoso che si auto-alimenta, in una modalità nuova e altamente creativa. L’ufficio stile di Gran Sasso, Paola Pattacini Coordinatrice della Scuola di Moda di IED Roma e i designer che sono già al lavoro, presenteranno le collezioni all’edizione di luglio di Pitti Uomo, anticipate dall'esposizione dei moodboard nell’ edizione di gennaio.

Le ispirazioni delle collezioni:

MIOPIA di Adelina Ceban, ispirata al fenomeno della rifrazione visiva. Sfruttando le sovrapposizioni di tinture e colori, verrà creato un immaginario nebuloso, proprio come lo sguardo sfocato di un occhio miope. L’intenzione è di creare una capsule minimal con grande attenzione allo studio di colori e tecniche, che faccia sentire confuso e fuori fuoco anche un occhio emmetrope (normale).

MEMORIES di Ludovica La Rocca rovista tra i ricordi, quelli conservati e quelli dimenticati, ripercorre il bisogno umano di conservare la memoria della propria vita e il timore di dimenticare parti importanti. 

KABAYAN di John Ray Tiva esplora il particolare contesto socio-culturale e il carattere tribale e folkloristico delle tribù filippine, tra aspetti indigeni e influenze spagnole e islamiche. Il termine kabayan significa “individuo che viene dal tuo stesso paese”, ha un valore di unione sociale e definisce a pieno la collezione che punta a unire, attraverso la moda, la varietà delle Filippine. 

RETE di Martina Proia indaga sul doppio senso di rete, intesa sia come gabbia che come protezione. La collezione intende creare un percorso di liberazione da una rete ingombrante fino al raggiungimento della nudità, reso con punti traforati, flottanti, intarsi, ricami realizzati con filati di maglieria e incrostazioni. 

IED Gran Sasso Pitti
Lascia un commento
TOUR 360