Cerca
Filters
Close

La mia esperienza a "Boss in incognito"!

Salve, mi chiamo Antonella, lavoro al Maglificio Gran Sasso e questo che state leggendo è il primo dei 5 articoli per il blog aziendale vinti come premio durante “Boss in incognito”. Durante la trasmissione, uno dei titolari dell’azienda, Guido Di Stefano, ha conosciuto la mia storia. Partendo dal sogno di diventare una giornalista, mi ha incaricata di spiegare i principi che sono alla base della qualità dei prodotti Gran Sasso: la lunga storia manifatturiera e la continua ricerca delle materie prime più preziose. Collaborando con il Maglificio da ormai più di 10 anni, sono entusiasta di raccontare a tutti voi il mio lavoro ed il vero significato del concetto di “alta artigianalità Made in Italy”. Un passo alla volta, iniziamo dal principio.

Quando mi hanno selezionata per partecipare ad un reality sul mondo del lavoro (così mi avevano fatto credere) mi hanno detto che il programma avrebbe avuto come scopo quello di parlare dei nuovi eroi: gente comune che ogni mattina si alza e, nonostante il fardello che porta dietro, si veste di un sorriso e affronta il proprio lavoro e la propria quotidianità con impegno, dedizione ed entusiasmo. Mi è piaciuto subito questo messaggio di speranza e positività, un po’ controcorrente, dato l’innegabile periodo di crisi e incertezze che stiamo vivendo che ci porta ad essere sempre più cinici e disillusi. Questa esperienza per me è stata la prova che esistono delle realtà positive nelle quali bisogna credere e per le quali avere il coraggio di mettersi in gioco. Esistono aziende serie, dove i dipendenti sono rispettati e valorizzati, dove ci si sente una grande famiglia.

Antonella durante Boss in Incognito

Antonella durante "Boss in incognito" con Guido Di Stefano

Boss in incognito” è stata un’avventura straordinaria che mi ha lasciato un turbinio di emozioni positive. Sentirmi apprezzata come lavoratrice e come donna è stata per me un’iniezione di ottimismo che ancora oggi mi dà la forza per affrontare con più grinta le difficoltà quotidiane. Ho scoperto che i miei datori di lavoro non sono un’entità astratta, ma delle persone cariche di umanità e vicine alle nostre problematiche. Collaborano ogni giorno con noi per realizzare insieme questo sogno del Made in Italy.

Antonella durante "Boss in incognito" con Guido Di Stefano

Antonella durante "Boss in incognito" con Guido Di Stefano

Il bilancio di questa esperienza è tutto positivo! Ho imparato che nella vita non bisogna mai tirarsi indietro, ma accettare sempre nuove sfide, arricchendoci sia a livello umano che sociale. Spero che la mia storia vi trasmetta un po’ di positività nella visione della vita presente e nel futuro, dandovi il coraggio e la grinta necessaria per affrontare le sfide di ogni giorno.

La vita va affrontata, non subita!

Antonella

Lascia un commento
top